Crea sito

Trapani Calcio Campionato 1997/98

La Storia

 

Campionato 1998-99
Serie C2 Girone D

Prima di parlare della stagione 1998-99, bisogna riportare un fatto successo nel campionato precedente.
Il giorno 3 gennaio 1998 il presidente Bulgarella aveva dichiarato (con il Trapani lanciatissimo in vetta alla classifica) di voler lasciare la guida della società alla fine del campionato. Qualcuno non diede troppo peso alle parole del Presidente, anche perchè non si vedevano all'orizzonte gruppi che potessero portare avanti il calcio a Trapani.
Comunque la stagione inizia con Peppe Poma che porta avanti la società, con Francesco Maglione direttore generale e Aldo Papagni tecnico.
Il rinnovamento del parco giocatori è notevole, e ,dopo una Coppa Italia pessima, l'inizio del campionato è incoraggiante (vittoria a Nardò per 2-0, 3-2 casalingo col Frosinone e 2-2 esterno a Roma contro l'Astrea). Poi però succede quello che non ci si aspettava in quel momento: il 28 ottobre 1998 viene annunciata la vendita al 50% del Trapani ad un gruppo palermitano capeggiato da Giuseppe Rosano.
Questi annuncia grandi programmi futuri, e non esclude di voler lottare per vincere in campionato anche nella stagione in corso. Intanto però la squadra stenta e a farne le spese è Papagni che viene sostituito da Andrea Pensabene, indimenticato centrocampista del Trapani vincente di Carlo Orlandi. Va via anche Francesco Maglione e al suo posto arriva Vittorio Galigani.
La squadra è un cantiere aperto, si cerca di rinforzarla con parecchi innesti (tra cui gli ex rosa-nero Barone e Bonaiuti), ma intanto la situazione di classifica si fa pesante. Il 6 aprile si annuncia che il gruppo Rosano ha acquisito il 100% della proprietà, mentre in campionato a tre partite dalla fine si è in piena zona play-out. Fortunatamente nelle ultime tre partite le cose vanno bene: si vince a Casarano (2-0 con gol di Napoli ed Esposito), si vince in casa contro il Sora 3-0 (di Suriano, Zaini e Napoli i gol) ed infine si pareggia a Cava dei Tirreni (1-1 con gol di Napoli) e si festeggia la salvezza.
La tifoseria tira un sospiro di sollievo, e comincia a cullare sogni di grandezza viste le dichiarazioni del nuovo presidente Pippo Rosano, che preannuncia, senza mezzi termini, che la prossima sarà la stagione del riscatto.

 

Classifica:
Catania 59
Messina 58
Catanzaro 53
Benevento 52
Turris 51
L'Aquila 49
Sora 46
Cavese 46
Juveterranova Gela 46
TRAPANI 44
Giugliano 44
Nardò 44
Castrovillari 44
Chieti 42
Tricase 40
Frosinone 34
Casarano 30
Astrea 19


Aldo Papagni