Crea sito

Trapani Calcio Campionato 1984/85

La Storia

 

Campionato Interregionale

1984-85 Girone M

Presidente: Dott. Giovanni Adragna; Segretario Generale: Nicolò Di Bella; Segretario: Francesco Ciavola; Allenatore: Carlo Orlandi; Sponsor: Olearia Mediterranea (Olio Caruso).

Il giorno 1 luglio del 1984 avviene finalmente, dopo tanti tentativi andati a vuoto, la fusione fra le due più importanti realtà calcistiche cittadine. Dalla fusione tra A.S. Trapani e Pro Trapani nasce l'A.S.Trapani1906 (deliberata dai soci dei due sodalizi il 24 Giugno del 1984 e quindi, in seduta congiunta l'1 Luglio 1984), società che comunque si porta dietro il pesante debito dell' A. S. Trapani.
Comunque l'entusiasmo, dopo una stagione non esaltante, rinasce, le aspettative sono tante, si punta senza mezzi termini alla serie C-2. Allenatore è Carlo Orlandi, la squadra parte subito bene in campionato e conduce la classifica al primo posto sin dalla terza giornata, fino ad arrivare a tre punti di vantaggio sulla seconda (il Mazara di Ignazio Arcoleo) dopo il derby di ritorno vinto 5-0 fuori casa contro un Marsala in piena crisi.
A quel punto sembra già fatta, ma qualche pareggio di troppo consente al Mazara di rimanere in scia, fino alla terzultima giornata, quando una malaugurata autorete dell'ottimo Culotti in quel di Giarre costa la sconfitta che consente ai canarini il sorpasso in classifica. Nelle ultime due partite il Trapani ottiene due pesanti vittorie 3-1 con l'Enna e 3-0 a Caltagirone, ma non basta perchè il Mazara fa altrettanto, vincendo anche l'ultima durissima partita ad Enna.
Il campionato si chiude sul campo quindi con la vittoria dei canarini, ma su questi c'è già da qualche mese una indagine in corso per una denuncia di illecito per la partita di Favara vinta dai canarini 1-0 il 17 marzo. Il portiere del Favara Storiale infatti sostiene di essere stato avvicinato da un dirigente del Riesi (tale Baldi) che telefonicamente gli avrebbe promesso 4 milioni di lire per favorire la vittoria del Mazara.
Si arriva a luglio per ottenere la sentenza di primo grado. La disciplinare il giorno 12 luglio del 1985 assolve il Mazara ritenendolo non colpevole dell'illecito "per forte e serio dubbio" riguardo alla vicenda di tentata corruzione del portiere. Il Trapani, nella persona del presidente Adragna non ci sta e ricorre all'ultimo livello di giustizia sportiva.
La C.A.F. il giorno 8 di agosto del 1985 ribalta la sentenza della disciplinare e condanna il Mazara per responsabilità oggettiva alla penalizzazione di 5 punti.
La classifica viene quindi modificata ed il Trapani ottiene il primo posto e la promozione in serie C-2.
Una città in vacanza (era proprio il giorno del patrono della città falcata) all'improvviso si risveglia e si anima di festosi caroselli culminati con imponenti festeggiameni pomeridiani. La serie C-2 finalmente è riconquistata.

I Derby: Folgore - Trapani 0-1 (17' Aversa); Mazara - Trapani 0-0; Trapani - Marsala 1-0 (14' Bonventre); Trapani - Folgore 2-1 (15' Aversa, 60' Irrera (rig.), 84' Calandrino); Trapani - Mazara 0-0; Marsala - Trapani 0-5 (12' e 13' Aversa, 68' Parisella, 78' Manzo (aut.), 86' D'Agostino).

Un formazione scesa in campo, da sinistra in alto:
Cintura, Bonventre, Irrera, Mauro, Loffredo e Pensabene;
Accosciati: Aversa, La Vecchia, Busetta, Culotti e Parisella.

Giocatori impiegati: Armeni Amodeo (26/10/1959, difensore), Aversa Alberto Santo (1/11/1962, punta), Bonventre Natale (18/06/1958, difensore), Busetta Guseppe (17/08/1959 difensore), Cintura Domenico (06/05/1952, difensore), Cuccia Fabio (01/07/1964, portiere), Culotti Roberto (14/11/1956, centrocampista), D'Agostino Vittorio (10/07/1962, centrocampista), Del Giudice Giuseppe (05/12/1965, centrocampista), Irrera Giuseppe (06/12/1961, Centrocampista), La Vecchia Ettore (19/07/1958, difensore), Loffredo Mario (18/07/1956, punta), Maggio Renato (01/01/1963, punta), Maranzano Livio (29/04/1969, centrocampista), Mauro Raimondo (12/02/1957, portiere), Parisella Piero (29/08/1958, centrocampista), Pensabene Andrea (03/04/1958 centrocampista), Perdichizzi Ilmo (26/06/1961, difensore), Piazza Giuseppe (21/07/1968, punta), Raccosta Leonardo (30/03/1968, difensore), Rosone Carmelo (09/03/1964, centrcampista), Serafini Marco (03/04/1956, difensore), Volpe Aldo (21/07/1967, centrocampista)

La Vecchia e Mauro ebbero 30 presenze. La Vecchia 2.700 minuti e Mauro 2.698.

Reti: Aversa 12, Loffredo 11, Parisella 10 (2 su rig.), Busetta 5, Culotti 4 (2 su rig.), Pensabene 3, Bonventre 2, Del Giudice 1, Maggio 1, D'agostino 1, Irrera 1 (rig.).

 


Il bomber Loffredo

Alcune immagini del pubblico di Trapani-Mazara che finì 0-0


Immagini della festa per la promozione